inpsonline

Iscrizione Inps

€35.00 + IVA

Descrizione prodotto

L’ adempimento si riferisce alla iscrizione inps dell’ azienda in conseguenza dell’ attività principale svolta dal datore di lavoro.  Stampa e compila il form e trasmetti tutto con la funzione “invio file” della tua area riservata o mediante fax al n. 0623326690. L’ Iscrizione INPS o inquadramento previdenziale costituisce l’atto di comunicare all’ INPS  la tipologia di attività prevalente svolta dall’ azienda . Effettuata la iscrizione Inps, l’ente previdenziale assegna all’azienda il settore economico e merceologico in base al quale verranno calcolati i contributi previdenziali sulle retribuzioni corrisposte ai dipendenti. La iscrizione INPS, quindi, determina l’ attribuzione di un numero di matricola e la conseguente classificazione ai fini previdenziali del datore di lavoro, che caratterizzerà, ai fini contributivi, il rapporto azienda ente previdenziale.  L’obbligo di versare i contributi all’INPS da parte dell’azienda nasce all’atto dell’assunzione di un lavoratore dipendente e termina con la cessazione del rapporto di lavoro. Il datore di lavoro è il responsabile del pagamento dei contributi sia per la propria quota sia per quella a carico del dipendente, in quanto il rapporto debitorio intercorre tra l’Ente previdenziale ed il datore di lavoro stesso. La classificazione previdenziale dell’azienda è disposta esclusivamente dall’INPS e ha valore anche nei confronti degli altri enti previdenziali ed assicurativi, quali INAIL o ENPALS. La classificazione aziendale è effettuata ai sensi dell’articolo 49, legge 9 marzo 1989 n. 88, sulla base dei seguenti settori di attività:

  • Industria: manifatturiera, estrattiva, impiantistica, di produzione e distribuzione di energia, gas e acqua, edilizia, trasporti e comunicazioni, lavanderia industriale, pesca, spettacolo, attività ausiliarie;
  • Artigianato: di produzione di beni anche semilavorati o prestazione di servizi, escluse le attività agricole e le attività di prestazione di servizi commerciali, di intermediazione nella circolazione dei beni, di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande;
  • Terziario: commerciale, turistica, di produzione, intermediazione e prestazione di servizi, anche finanziari, attività professionali ed artistiche;
  • Agricoltura: dirette alla coltivazione del fondo, alla silvicoltura, all’allevamento degli animali e attività connesse;
  • Credito: bancarie, assicurative, esattoriali per i servizi tributari appaltati;